LeggerePiace: disponibile la nuova app delle biblioteche piacentine

26 Luglio 2013

Una App per consultare dallo smartphone e dal tablet il catalogo del polo bibliotecario piacentino. Si chiama LeggerePiace ed è il nuovo strumento a disposizione degli utenti per avere sempre a portata di mano tutte le informazioni relative alle 23 biblioteche collegate al polo piacentino.
A presentare l’innovativo strumento è stato questa mattina l’assessore provinciale alla Cultura Maurizio Parma, che ha ricordato “l’impegno profuso negli anni di mandato ad un’innovazione e aggiornamento dell’intero sistema bibliotecario piacentino”.
“LeggerePiace App – ha spiegato la referente per il polo bibliotecario piacentino della Provincia di Piacenza Luisella Spezia – non è solo un catalogo ma rappresenta uno strumento di condivisione delle proprie letture preferite. L’App è scegliere la propria biblioteca e raggiungerla facilmente con le informazioni disponibili, geolocalizzazione compresa, è una bibliografia personale nella quale appuntarsi i libri già letti, è una ricerca potente ed è, infine, la possibilità di riconoscere con la funzione scan il libro tramite il codice a barre e di visualizzare la biblioteca dove si trova il volume”.

LeggerePiace App discende dall’omonimo progetto del nuovo e potente portale che consente agli utenti di ricercare e prenotare per il prestito i prodotti desiderati (libri, riviste, videogiochi e materiale multimediale) in modo più agevole e accattivante. L’idea è nata con lo scopo di creare una nuova dimensione della biblioteca e del rapporto con i lettori: in un momento in cui tutto scorre e si arricchisce di immagine, suono e interazione anche l’approccio al patrimonio librario della nostra città non rinuncia a stare al passo con i tempi. Accedendo al sito www.biblioteche.piacenza.it sotto la sezione Cerca on line è disponibile l’intero catalogo del sistema bibliotecario piacentino con il link diretto alla pagina internet rinnovata dedicata alla ricerca avanzata dei prodotti ospitati nelle biblioteche piacentine appartenenti al polo.

Il polo bibliotecario piacentino, lo si ricorda, nasce nel 2004 da un progetto della Provincia di Piacenza e gestito dal Comune di Piacenza ed è costituito dalle biblioteche dei Comuni di Piacenza, Alseno, Bobbio, Carpaneto, Castellarquato, Castelsangiovanni, Castelvetro, Cortemaggiore, Fiorenzuola, Gossolengo, Gragnano, Lugagnano, Monticelli, Pianello, Podenzano, Pontenure, Rivergaro, Rottofreno, San Giorgio, Sarmato, Travo, e dalle biblioteche del conservatorio di musica “G. Nicolini” di Piacenza e dell’archivio di Stato di Piacenza.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà