Provincia

Ferito dal fucile di un amico, 35enne salvo per miracolo

25 settembre 2013

20130925-084904.jpg

E’ andato bene l’intervento a cui è stato sottoposto questa mattina Paolo Pedrazzini, il 35enne di Calendasco che ieri sera a Boscone è rimasto ferito al mento da un colpo partito accidentalmente dal fucile calibro 12 a pompa regolarmente detenuto da un suo amico. I fatti sono avvenuti durante una cena tra amici in un’abitazione: i due stavano guardando l’arma che ha improvvisamente sparato il colpo. Fortunatamente si trattava di munizioni di gomma di solito utilizzate per le esercitazioni. Serie le ferite riportate da Pedrazzini, figlio del vicesindaco di Calendasco Maria Beltrametti e subito sottoposto ad un intervento chirurgico, che è riuscito. La sua prognosi è di 20 giorni. Sul posto, oltre ai soccorsi del 118 di Piacenza, sono intervenuti i carabinieri. Tutti i presenti verranno sentiti per accertare eventuali responsabilità.

Notizia delle 8.50 – Stava guardano un fucile con un amico quando è partito accidentalmente un colpo che poteva essergli fatale. Il figlio del vice sindaco di Calendasco, è salvo per miracolo: in questo momento sta subendo un delicatissimo intervento chirurgico per la ricostruzione del mento colpito dal proiettile. Le sue condizioni sono gravi ma non è in pericolo di vita. Da quanto si è appreso il ragazzo, che ha 35 anni, si trovava a casa di amici per una cena quando si è verificato l’incidente. Sono stati chiamati subito i soccorsi e il giovane è stato trasportato all’ospedale di Piacenza.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE