Piacenza

Truffa da 30mila euro, l’anziana: “Come ho potuto credergli?”

8 ottobre 2013

IN ESCLUSIVA LA TESTIMONIANZA DELLA VITTIMA – È ancora sconvolta la 74enne piacentina vittima dell’ultima odiosa truffa agli anziani. In esclusiva ai microfoni di Telelibertà la donna ha commentato l’accaduto: “Non capisco come sia potuto succedere, quando loro erano in casa io li seguivo ovunque, li ho portati in tutte le stanze, ho mostrato loro le spine, ero intontita, forse mi hanno dato qualcosa, non capivo più nulla. I due individui erano gentilissimi, mi hanno detto che stavano installando un impianto fotovoltaico e che le spine inserite potevano danneggiare oro e denaro. Mi sento di consigliare a tutti gli anziani di non aprire agli sconosciuti. Forse mi hanno dato qualcosa, leggo sempre il giornale e guardo Telelibertà ogni sera, non capisco come sia potuto succedere proprio a me”.

NOTIZIA DELLE 11.30
“Le onde bruciano i suoi soldi”: truffa da 30mila euro a un’anziana
“Dobbiamo staccare tutte le spine, ci sono le onde elettromagnetiche che anneriscono l’oro e bruciano il denaro”. E’ la scusa costata a un’anziana piacentina di 74 anni una truffa da 30mila euro. Due uomini hanno bussato alla porta della sua abitazione a Gerbido e si sono qualificati come tecnici Enel. “Dobbiamo controllare le spine” le hanno detto i due, descritti come italiani tra i 45 e 55 anni. La malcapitata li ha fatti entrare, ma quando gli sconosciuti si sono allontanati, la donna si è ritrovata la cassaforte ripulita. Nel bottino tremila euro in contanti e alcuni gioielli, tra cui un pregiato Rolex. La polizia ha avviato le indagini del caso.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE