Piacenza

Povertà, aumentano le richieste di cibo a Piacenza: +40%

28 ottobre 2013

20131027-212854.jpg

Crescono le richieste di aiuto alimentare a Piacenza, ma l’Agea (l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura) ha annunciato nei giorni scorsi a chi fornisce viveri ai poveri che non potrà proseguire nella distribuzione dei generi alimentari, i quali costituiscono fino al 30-40 per cento dei rifornimenti di Caritas e raggiungono il 70 per cento in altri enti assistenziali e benefici a Piacenza.
Come segnalato dalla Caritas diocesana, sono aumentate del 40 per cento in tre anni le richieste dei cittadini per mangiare. Gli aiuti alimentari promossi da Agea attraverso le sette organizzazioni riconosciute e le loro strutture periferiche (Croce Rossa Italiana, Caritas Italiana, Fondazione Banco Alimentare, Banco delle Opere di Carità, Associazione “Sempre insieme per la Pace”, Comunità di Sant’Egidio, Associazione Banco Alimentare Roma) in Emilia Romagna sono pari a circa 6,5 milioni.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE