Rissa in via Pozzo, denunciati tre sudamericani. Cittadini esasperati

02 Gennaio 2014

Rissa-in-via-Pozzo-9-800

Non ce la fanno più. I residenti di via Pozzo, via Roma, via Torricella e della zona più multietnica della città sono esasperati e l’ultimo episodio di ieri non ha fatto altro che aggravare la situazione. I cittadini di via Pozzo questa mattina sono stati ricevuti in questura e hanno già preso contatto con il sindaco Paolo Dosi, non solo per spiegare la situazione che vivono quotidianamente, ma anche per annunciare la serie di denunce ed esposti che stanno per presentare. “Viviamo nel Far West – dicono – schiacciati tra la paura di essere coinvolti in uno dei tanti episodi che avvengono ogni giorno e le minacce che ci vengono costantemente rivolte, anche solo per aver visto qualcosa che non va. Ci sentiamo abbandonati dalle istituzioni”. Il sindaco Dosi torna a chiedere una maggiore sinergia istituzionale: “Da soli non abbiamo risorse e mezzi per far fronte a una situazione che riconosciamo essere difficile, anche se il nostro impegno nella zona è stato importante. Basti pensare ai tanti provvedimenti amministrativi presi per i locali in questione. Quando però, come nell’ultimo caso, persone che arrivano da fuori si danno appuntamento improvvisamente qui per regolare dei conti in sospeso non c’è molto che possiamo fare”.

RISSA IN VIA POZZO, TRE DENUNCIATI – Ci sono tre indagati per danneggiamento aggravato, lesioni aggravate, porto di oggetti atti all’offesa per la rissa di ieri in via Pozzo: si tratta di due colombiani di 32 e 28 anni e un ecuadoriano di 29 anni. La polizia li ha denunciati dopo i primi accertamenti seguiti al grave episodio scoppiato ieri pomeriggio nella zona di via Roma. Anche i feriti curati all’ospedale, tra cui una donna incinta, sono sudamericani. La questura prosegue con le indagini, in base alla ricostruzione, alle 13 era arrivata la segnalazione di una lite nel locale ma all’arrivo della Volante nessuno ha voluto sporgere denuncia. Alle 14.30 è scoppiata la vera e propria rissa, molto violenta, con mazza da baseball e bottiglie. Alcuni sudamericani chiamati dalla polizia a testimoniare si sono regolamentare presentati, altri non lo hanno fatto e probabilmente per questo saranno a loro volta denunciati. I cittadini sono esasperati dalla situazione stanno valutando a loro volta come intervenire.

Dichiarazione di Massimo Polledri (Lega Nord)

Dichiarazione di Daniel Negri (Partito Democratico)

© Copyright 2021 Editoriale Libertà