Latitante arrestato a Piacenza. Inseguito da tre mandati di cattura internazionale

04 Gennaio 2014

volante polizia

Si nascondeva a Piacenza un latitante moldavo di 20 anni, inseguito da tre mandati di cattura internazionali, in cui spicca l’accusa di violenza sessuale; il giovane ieri è stato rintracciato e arrestato dagli uomini della squadra mobile di Cremona in un’abitazione alla periferia della città, dove era ospite di alcuni connazionali. Le indagini delle forze dell’ordine proseguivano da diversi mesi; lo straniero, nel settembre scorso, dopo aver rubato un’automobile nel Mantovano, aveva forzato un posto di blocco della polizia nella frazione di San Felice (Cremona). Un agente aveva rischiato di essere travolto dall’auto in fuga e nel tentativo di bloccare la folle corsa aveva aperto, invano, il fuoco. Il pregiudicato aveva poi abbandonato il veicolo ed era riuscito a sparire nel nulla. Fino a ieri, quando per il ricercato, in possesso di un passaporto falso, sono scattate le manette.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà