Gazzola, nuovo assalto al bancolat: “Così non si può andare avanti”

07 Gennaio 2014

20140107-135513.jpg

Il 27 dicembre era toccato al bancolat della Besurica, ieri notte ignoti hanno forzato il distributore situato in piazza a Gazzola; luogo diverso ma stessi proprietari, ormai senza parole per i continui assalti dei malintenzionati, arrivati a quota quattro nell’arco di pochi mesi.

Il bottino è esiguo, qualche decina di euro in monetine, ma i danni provocati alle loro strutture si contano in migliaia di euro: “E’ chiaro che così non si può andare avanti per sempre, anche se il progetto piace a noi e ai cittadini e per ora teniamo duro” si è sfogata la titolare dell’azienda.

A rendere la situazione ancora più amara c’è la consapevolezza che i bancolat si trovano in zone centrali e ben illuminate, una condizione che in teoria dovrebbe scoraggiare o rendere più difficile la vita ai ladri: “Invece continuano ad agire indisturbati – ha proseguito la proprietaria -; segnalare il furto, una volta avvenuto, sembra non servire a nulla”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà