Ruba i dati della carta di credito e fa acquisti online per 20mila euro

07 Febbraio 2014

truffa online

È di ben 20mila euro l’importo degli acquisti on line effettuati da un 26enne marocchino residente a Piacenza. Lo straniero era riuscito a impossessarsi del numero della carta di credito e dei relativi codici di una donna di Roma, che si è trovata l’ingente addebito sul conto. In pochi giorni il marocchino ha fatto infatti numerosi acquisti comprando abbigliamento e elettrodomestici; la vittima, una volta scoperti i primi ammanchi, ha contattato i carabinieri, che in seguito alle indagini, sono riusciti a quantificare il valore del furto. Accertamenti sono ancora in corso. Il marocchino, che si faceva arrivare le spedizioni a casa di un amico, ora è irreperibile. È stato denunciato per utilizzo indebito di carta di credito. I carabinieri ricordano al riguardo di attivare sulla carta di credito la messaggistica sui prelievi.

Danneggiamento e inottemperanza a un ordine del Questore. Sono le accuse nei confronti di un 26enne brasiliano clandestino che in seguito a un’accesa discussione con alcuni connazionali, ha preso a calci un’auto dell’Ivri giunta sul posto. I carabinieri hanno denunciato lo straniero. È successo nella notte alla periferia della città.

Il contatore funzionava anche a luci spente e quando in casa non c’era nessuno. L’anomalia non è sfuggita a un piacentino che si è rivolto ai carabinieri. I militari hanno scoperto che era il vicino di casa a sottrarre l’energia elettrica con un allaccio abusivo. Per un piacentino di 54 anni è scattata la denuncia per furto aggravato. Stessa accusa per un romeno di 27 anni che per tre mesi a Castelsangiovanni ha usufruito indebitamente del gas, che gli era stato chiuso con i sigilli. Il valore del furto è di 500 euro.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà