Centropadane, bilancio ok. Ma non si sblocca il cantiere a San Giorgio

13 Aprile 2014

tangenziale di san giorgio

Un bilancio 2013 con 2.9 milioni di utile, quello approvato dai soci di Autostrade Centropadane, società partecipata dalla Camera di commercio di Piacenza (la Provincia ha venduto da poco le sue quote). I problemi legati al mancato rinnovo della concessione da parte di Anas per il tratto di A21 Piacenza-Brescia, però, hanno ancora pesanti conseguenze sul territorio piacentino: “Possiamo svolgere solo la gestione ordinaria – hanno ricordato i vertici – e non sostenere investimenti”. Quindi, ad esempio, il cantiere per la realizzazione della tangenziale di San Giorgio è bloccato, i lavori non procedono e si rischia il deterioramento di quanto già fatto.

Nel prossimo consiglio di amministrazione, che sarà votato il 23 maggio, il rappresentante piacentino cambierà: Giuseppe Parenti passerà il testimone a Cesare Betti, sempre in quota Camera di commercio. Unica incognita: il cambio di statuto che pare vogliano attuare i soci (istituzioni bresciane e Serenissima) che si sono uniti in patto di sindacato per controllare la maggioranza assoluta.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà