Truffa on line: paga 400 euro per un nuovo tablet, ma ne riceve uno usato

21 Aprile 2014

20140421-143418.jpg

Sono sempre più frequenti gli sgradevoli imprevisti per i piacentini che acquistano via internet: questa volta la vittima di un raggiro é un 33enne residente in città, il quale ha comprato sul web un tablet di ultima generazione per la cifra di 400 euro, ma si è visto recapitare un articolo di modello differente e visibilmente usato.
Venditore e acquirente sono entrati in contatto due settimane fa, attraverso un sito di annunci: il giovane piacentino, dopo aver visto le foto del tablet, ancora sigillato nella confezione originale, ha telefonato al proprietario, spiegando di essere interessato all’offerta. L’uomo, un 50enne di Avellino, ha confermato che si trattava di un pezzo nuovo, ancora in garanzia: i due hanno concluso l’affare, previo pagamento di 400 euro, versati dal compratore tramite bonifico. Nei giorni scorsi il 33enne ha ricevuto il pacco e una brutta sorpresa: all’interno ha trovato un tablet di differente modello, vecchio di alcuni anni, palesemente usato e dal valore di circa 100 euro. L’acquirente ha provato a chiedere spiegazioni al 50enne via telefono e mail, senza ottenere risposta.
Al 33enne non é restato che sporgere denuncia alla Questura di Piacenza.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà