Agli arresti domiciliari, invita gli amici a casa per un party: i vicini insorgono

27 Aprile 2014

20140427-130627.jpg

La noia degli arresti domiciliari interrotti finalmente da una grande festa di compleanno: sarebbe filato tutto liscio se non fosse che, intorno a mezzanotte, i vicini di casa di un ecuadoriano abitante nella zona della Farnesiana, hanno detto “basta” al chiasso e alla musica assordante che arrivava dall’appartamento trasformato in discoteca. È infatti partita una chiamata alla polizia che ha così posto fine al party troppo rumoroso.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà