Uso eccessivo di antibiotici, ritornano malattie scomparse. Appello ai giovani

29 Aprile 2014

20140429_095554_resized (1)

Tra i tristi primati dell’Italia vi è quello di essere ai primi posti in Europa nel consumo di antibiotici che, oltre ad elevati costi, comporta una pericolosa resistenza dei batteri a queste sostanze. Se ne è parlato questa mattina in un convegno rivolto agli studenti delle scuole superiori che si è tenuto all’Isii Marconi. “Stiamo assistendo ad un ritorno di malattie che possono rivelarsi letali, come ad esempio la tubercolosi, dato dall’uso smodato ed eccessivo degli antibiotici” ha affermato la dott.ssa Daria Sacchini, primario di malattie infettive dell’ospedale di Piacenza. “L’unico modo per sconfiggere questa tendenza è un’ informazione mirata e capillare rivolta ai giovani e ai medici di base” ha concluso l’infettivologa Giovanna Ratti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà