Palabanca in vendita. Cerciello:
“Non cediamo alle provocazioni”

08 Maggio 2014

Rebecchi Nordmeccanica Volley - Vincenzo Cerciello

“Non è nel nostro stile reagire alle provocazioni”. Così Vincenzo Cerciello, presidente di Rebecchi Nordmeccanica Volley, risponde alle affermazioni che Guido Molinari del Copra Elior ha fatto ieri sera in Sant’Ilario dove, cogliendo tutti di sorpresa, ha annunciato di voler vendere il Palabanca a 1milione e 200mila euro per “tenere” la squadra. “Se non potremo utilizzare il palazzetto a condizioni economiche adeguate diremo addio al sogno che abbiamo costruito per questa città” ha proseguito il presidente Cerciello, confermando le parole già pronunciate dal padre Antonio nei giorni scorsi. “Abbiamo sempre pagato regolarmente – ha sottolineato Cerciello –; in due anni abbiamo versato oltre 200mila euro di affitto. Una cifra più alta rispetto ad altre strutture ma lo abbiamo fatto perché ci credevamo e volevamo portare il nome di Piacenza nel mondo”. Vincenzo Cerciello si emoziona a parlare della sua squadra soprattutto perché questa sera ha organizzato una grande festa in piazza Cavalli dalle 18 alle 20 a cui sono invitati tutti i cittadini. “Non posso pensare di rinunciare a questo sogno ma se non ci saranno più le condizioni per andare avanti non potremo fare altro – ha proseguito Cerciello –; mi auguro che le istituzioni intervengano perché nelle altre città i palazzetti vengono gestiti dai comuni e non dai privati, spero anche qui ci sia la volontà di non far morire la pallavolo”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà