Attirare turisti da tutto il mondo: obbiettivo turismo 2015

29 maggio 2014

Vigneti in collina (3)-800

Rafforzamento dell’identità territoriale, promozione del territorio come destinazione turistica di eccellenza ma anche acquisizione di una nuova clientela, soprattutto internazionale e sostegno alle aggregazioni di imprese. E’ questo il cuore delle linee guida del programma turistico di promozione locale dell’anno 2015 presentato in Provincia ai Comuni, alle società d’area e agli organismi operativi, alle pro-loco, ai Gal, alle strade dei vini e dei sapori e alle associazioni di volontariato.

“Pur nell’attuale quadro di riassetto istituzionale – ha illustrato l’assessore provinciale al Turismo Maurizio Parma – si rende indispensabile fornire al territorio uno strumento programmatico utile per la presentazione di progetti di promozione turistica locale anche, ma non solo, in vista dell’importante appuntamento di Expo 2015”.

La Provincia di Piacenza ha elaborato un Piano di promozione turistica locale 2015 fondato su diversi punti. In sintesi: per quanto riguarda i servizi turistici di base vengono confermati gli uffici IAT e un ufficio UIT, ritenuti di fondamentale importanza per l’accoglienza del turista sul territorio.

Il piano individua poi i punti di forza del sistema piacentino: ricca offerta museale; integrazione tra cultura e altre offerte del territorio (natura, paesaggi, enogastronomia, sport, agricoltura didattica, manifattura di prodotti tipici); posizionamento strategico rispetto a Milano e all’area lombarda; circuito dei castelli del Ducato di Parma e Piacenza; vocazione e tradizione musicale; Strade dei sapori; cucina piacentina; risorse naturalistiche.

Infine il Piano da un lato evidenzia la necessità di costruire “itinerari trasversali” in grado di creare un’offerta culturale complessiva per il territorio di Piacenza  e dall’altro di valorizzare il turismo “sportivo” e “attivo”.

ptpl7 (3)

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE