Quartiere Farnesiana: 15mila euro raccolti in tre mesi. “Aiutateci”

04 Giugno 2014

noberini

I piacentini hanno dimostrato ancora una volta di essere generosi. Dietro all’apparenza di una provincia schiva e diffidente si nasconde un grande cuore. Quando un’associazione o una realtà sociale chiamano arriva sempre una risposta che va oltre le aspettative.

Don Maurizio Noberini ne è un esempio. A marzo, tramite Libertà e Telelibertà, il parroco della chiesa Santa Franca aveva lanciato un appello per chiedere sostegno ai cittadini e aiutare così le tante famiglie della zona della Farnesiana che si trovavano in grave difficoltà. In tre mesi sono arrivate donazioni per 15mila euro.

“Sono davvero molto contento perché non mi aspettavo una risposta così”– ha detto don Noberini. Le risorse sono state girate al centro Caritas “La Giara” di via Pastore, composto da una trentina di volontari che operano in collaborazione con i servizi sociali del Comune e che ha provveduto a convogliare le donazioni verso le persone che vivono una situazione di forte disagio. “Ci sono intere famiglie che prima si vergognavano e che ora vengono a bussare alla nostra porta – ha aggiunto don Noberini – i problemi sono legati soprattutto alla mancanza di lavoro, in più la nostra zona è più “sensibile” rispetto ad altre perché c’è la maggior concentrazione di “case popolari” dove vivono famiglie che già partono con gravi difficoltà”. La lotta alla povertà, nella zona della Farnesiana, è portata avanti anche dalle parrocchie di San Lazzaro e Corpus Domini.

“Sono commosso dalla bontà dimostrata da tanti cittadini arrivati anche dalla provincia per aiutarci – ha aggiunto don Noberini – per questo mi sento di rivolgere un altro appello perché con l’arrivo dell’estate i problemi aumentano e i soldi non bastano mai. Vorremmo poter aiutare tutti quelli che si rivolgono a noi con dignità e dolore, pensiamo soprattutto a chi ha dei figli e non riesce ad arrivare alla fine del mese. Invito chi ha le possibilità di farlo a mettersi una mano sul cuore per aiutare chi è stato più sfortunato”.  Intanto chi vorrà dare un piccolo contributo potrà partecipare alla “festa dei polli” che si terrà da venerdì 6 giugno a lunedì 9 giugno presso gli spazi dell’oratorio della chiesa Santa Franca dove ci sarà la tradizionale lotteria di beneficenza”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà