Val Nure

Canile super affollato a San Giorgio, sequestrati 75 cani

23 agosto 2014

cani

Fino a tre cani stipati in piccoli box che avrebbero dovuto contenerne al massimo uno. E’ la situazione che l’Ausl ha scoperto in un ricovero privato nel comune di San Giorgio.
Il proprietario, che era autorizzato a possedere 15 cani, ne aveva in realtà una novantina, molti dei quali sprovvisti del microchip e sistemati in un’area limitrofa a quella per la quale l’uomo, un quarantenne piacentino, possedeva i permessi. Una ventina di giorni fa, alla presenza dell’assessore del comune di San Giorgio Massimo Saltarelli, si è svolto il primo sopralluogo, che ha portato alla luce il sovraffollamento a cui erano costretti gli animali, per lo più segugi e cani da caccia. E’ stato così immediatamente disposto il sequestro dei circa 75 cani custoditi impropriamente: alcuni sono stati adottati, altri sono stati ritirati dai legittimi proprietari che li avevano temporaneamente affidati alla struttura, mentre 10 sono finiti nel canile di Tortona e una trentina a Piacenza. Tutti sono stati visitati, non sono emersi gravi segni di maltrattamento.
Ora il proprietario dell’area rischia pesanti sanzioni amministrative, che sono al vaglio della polizia dell’Unione Valnure e Valchero, chiamata ad esaminare le relazioni dell’Ausl, che mercoledì ha eseguito l’ultimo sopralluogo. L’uomo dovrà provvedere a sistemare anche l’area in cui custodisce regolarmente i 15 cani, nella quale sono state riscontrate criticità.
Notevole è stata la mobilitazione della comunità di San Giorgio in queste ultime settimane, come riferito dallo stesso assessore: “Mi sono attivato personalmente, insieme a tutta l’amministrazione e ai volontari, per trovare subito una sistemazione a questi cani”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Nure Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE