Provincia

Omicidio Casella, tracce della vittima sulla pistola e nel bagagliaio

20 ottobre 2014

GIICSG0a012120140327_1

Terza udienza in Corte d’Assise per l’omicidio di Francesco Casella avvenuto nel luglio dello scorso anno. Principale imputato il figlio Adriano. Oggi hanno deposto i carabinieri del Ris di Parma sugli accertamenti compiuti nell’abitazione di Sariano di Gropparello, all’esterno e su alcuni oggetti, in particolare la pistola per abbattere gli animali utilizzata per uccidere il 78enne e l’auto di Adriano Casella.  Sulla pistola e sul proiettile sono state trovate tracce ematiche e biologiche della vittima. Altre tracce sono state rinvenute nel bagagliaio dell’auto del figlio. L’avvocato difensore di Adriano Casella, Francesca Cotani ha presentato istanza per trasferire il suo assistito in una comunità di recupero ma il pm Ornella Chicca si è opposto. La Corte risponderà nei prossimi giorni.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE