Festa giornalisti, è allarme: “Redazioni chiudono, precari aumentano”

24 Gennaio 2015

curia

“Grazie per il lavoro che svolgete, il mio augurio è quello di saper raccontare la speranza che la gente ha nel cuore”. Così il vescovo monsignor Gianni Ambrosio si rivolge ai giornalisti nel giorno della festa per il patrono San Francesco di Sales. Oggi nel palazzo vescovile si svolge l’annuale celebrazione con gli interventi del segretario dell’Ordine regionale Luca Molinari e con il caporedattore di Avvenire Luciano Moia. Il primo ha ricordato le “troppe redazioni che negli ultimi anni in Emilia Romagna hanno chiuso per effetto della crisi e il sempre più nutrito mondo del precariato”, mentre Moia ha parlato dell’importanza di parlare della famiglia, “che non è in contrasto con nessun aspetto progressista, ma che spesso viene affrontata in modo disordinato dai media”.
A chiudere la mattinata la Messa e la consegna del premio giornalistico per i bollettini parrocchiali, dedicato alla memoria di don Guido Migliavacca, per oltre 40 anni direttore del settimanale “La Trebbia”.

curia1

Curia giornalismo -- Caorso, riceve premio Gianluca Casaroli

© Copyright 2021 Editoriale Libertà