Black out elettrico: azienda agricola isolata da quattro giorni

09 Febbraio 2015

contatore luce

“Da quattro giorni siamo senza luce e riscaldamento”. A parlare è Sergio Carini dell’omonima azienda di Cortemaggiore, che dalle 4 di venerdì mattina è finita tra le vittime della lunga sospensione di elettricità provocata dal maltempo. Nelle nostre zone quasi tutti i disservizi sono stati risolti dal gestore, ma ci sono ancora alcune situazioni di criticità.

“Abbiamo avuto problemi anche alle linee telefoniche” spiega il titolare. “I tecnici sono al lavoro questo pomeriggio, per fortuna – commenta Carini – l’azienda era provvista di un generatore, al quale ci siamo appoggiati, altrimenti avremmo subito un danno davvero notevole”.

Contattato da Telelibertà, l’ufficio stampa di Enel fa sapere che i risarcimenti verranno effettuati, come prevede la delibera, attraverso accrediti nelle bollette.

NOTIZIA DELLE 10- “La lunga sospensione dell’energia elettrica e del riscaldamento subita da migliaia di persone anche nel Piacentino a causa del maltempo, dà diritto a risarcimenti automatici”. E’ quanto segnala Federconsumatori, che consiglia ai cittadini, vittime del disagio, di controllare che nelle prossime bollette siano presenti i rimborsi.

Il rimborso – spiega il comunicato della Federconsumatori – sarà presente in bolletta indicato come “mancato rispetto dei livelli specifici di qualità”.
Tale indennizzo scatta se l’interruzione della fornitura è superiore alle 12 ore (per i Comuni a medio grado di concentrazione territoriale per utenti bassa tensione e media tensione), in tal caso è previsto l’accredito di euro 30 e ogni 4 ore di interruzione aggiuntive; oltre le 12 ore, è previsto un ulteriore indennizzo di euro 15, per un tetto massimo di euro 300 per le interruzioni fino a tre giorni e mezzo, per le utenze domestiche in bassa tensione.

“Non ci possiamo nascondere che, nonostante l’impegno profuso dai tecnici Enel, si sono determinate forti criticità e disservizi inaccettabili, in particolare nelle relazioni con i sindaci ai tavoli delle Prefetture. Tutti i nostri primi cittadini hanno lamentato totale assenza di informazione. Dobbiamo fare chiarezza e dare risposte”.
L’ha detto l’assessore regionale alla protezione civile, Paola Gazzolo, facendo un resoconto della gestione maltempo all’Assemblea legislativa.
La discussione e il confronto su quanto esposto verrà fatta in III commissione assembleare – Territorio e ambiente, dove – ha spiegato l’assessore – lunedì prossimo saranno in udienza i rappresentanti di Enel.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà