Acqua, luce e gas: sensori anti-spreco in tre scuole piacentine

26 Aprile 2022

Nuovi sensori anti-spreco nelle scuole piacentine. Negli istituti elementari “Mazzini”, “Alberoni” e “Giordani” sono stati installati alcuni sensori per il monitoraggio dei consumi di acqua, luce e gas. Prosegue così il piano “Smart city” del Comune di Piacenza.

“L’obiettivo – spiega il vicesindaco Elena Baio – è di garantire una maggiore efficienza nella gestione degli edifici pubblici, così da rendere più moderna e attrattiva la nostra città”. L’intervento è stato realizzato in collaborazione con Lepida, in via sperimentale, all’interno dello stanziamento complessivo di 100mila euro che comprende altre opere (ad esempio i sensori intelligenti per i parcheggi).

“Attraverso il monitoraggio digitale delle strutture scolastiche – illustra il tecnico Giuseppe Morsia – è possibile intercettare eventuali anomalie e porre rimedio in maniera tempestiva. Il sensore, collocato nell’istituto, si collega a un’antenna per la trasmissione dei dati. L’utilizzo oltremisura di acqua, riscaldamento o corrente elettrica genera una sorta di allarme per gli addetti alla manutenzione degli immobili comunali”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà