Piacenza

Da oggi i proprietari di cani devono pulire anche la pipì: ordinanza comunale

13 luglio 2015

foto cane

Da oggi i proprietari degli amici a 4 zampe non dovranno pulire solo le deiezioni solide dei propri cani ma anche la pipì. E’ stata firmata dal sindaco Paolo Dosi, l’ordinanza comunale che prescrive l’obbligo di lavare immediatamente con acqua – fatta eccezione per i periodi di gelo – le deiezioni liquide prodotte dai rispettivi animali su aree pubbliche o di utilizzo comune (strade, piazze, marciapiedi), nonché sui muri di affaccio di edifici anche privati e mezzi in sosta. I cittadini devono inoltre assicurarsi che le deiezioni canine non sporchino le porte d’ingresso degli immobili e sulle “bocche di lupo” delle cantine.

“Si tratta di un provvedimento – spiega il primo cittadino – da tempo invocato, a tutela del decoro e dell’igiene degli spazi condivisi. Nel pieno rispetto del benessere degli animali, quel che si chiede è, a maggior ragione nel periodo estivo, un comportamento che osservi le regole basilari della civile convivenza”.

La sanzione prevista in caso di inadempienza va da 25 a 500 euro. Gli obblighi dell’ordinanza non si applicano ai non vedenti conduttori di cani da guida e a persone con problemi di disabilità fisica o mentale, nonchè a cani in dotazione alle Forze di Polizia durante l’esercizio delle proprie funzioni.

 

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE