Piacenza

Omicidio Ramirez: arrestato “Cico”, latitante dal 1999. Era in Belgio

18 agosto 2015

ponce

Betty Ponce Ramirez, giovane lucciola equadoriana era stata rapita il 9 dicembre del 1999. Il 20 febbraio del 2000 il cadavere venne ritrovato lungo le rive del Po a Mortizza. Tre albanesi furono identificati il 28 aprile 2000 e ritenuti i responsabili del delitto. Si trattava di Erjon Sejdiraj, Robert Ziu e Fatmir Vangjelai. In base alle indagini degli inquirenti, la 19enne equadoriana era stata rapita, seviziata e uccisa dalla banda di sfruttatori che volevano affermare il loro dominio sulle altre bande. Erjon Sejdiraj venne condannato all’ergastolo in contumacia e gli altri due gregari a 23 anni ciascuno. Robert Ziu fu catturato nel 2006 mentre Fatmir Vangjelai è tuttora ricercato. Sejdiraj è stato arrestato ieri mattina a Geluwe, cittadina del Belgio.

Durante l’investigazione per la cattura del latitante i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Piacenza hanno ripercorso quindici anni di latitanza, passando per alcune città italiane e nella terra d’origine del fuggiasco (Albania), per poi concentrarsi su alcuni congiunti dello stesso residenti in provincia di Ferrara e localizzarlo in Belgio. Sejdiraj aveva iniziato una nuova vita sotto falso nome, cittadino belga, sposato con tre figli, facendo perdere le proprie tracce, ma una volta localizzato, le impronte digitali e le fotografie dei cartellini segnaletici lo hanno “inchiodato”.

Il risultato – sottolineano i militari – è stato raggiunto grazie agli sforzi congiunti delle Polizie di diversi paesi che, coordinate dal Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, grazie alle nuove investigazioni promosse dalla Procura della Repubblica di Piacenza ed attuate dai Carabinieri del Nucleo Investigativo, sono riuscite a stringere il cerchio sul fuggiasco, inserito nell’elenco dei Latitanti Pericolosi (LP) dal Ministero dell’Interno italiano.

Notizia delle 7 – Il ricercato numero uno della storia criminale recente di Piacenza è stato arrestato dai carabinieri della sezione catturandi del Nucleo investigativo del reparto operativo dei carabinieri dopo quindici anni di latitanza. Era stato condannato all’ergastolo sul finire del 2001 in Corte d’Assise a Piacenza per l’omicidio di Betty Ponce Yadira Ramirez, lucciola ecuadoriana di appena 20 anni, uccisa l8 dicembre 1999. L’uomo arrestato è Erion Sejdiraj, 38 anni, detto “Cico”, albanese all’epoca dei fatti riconoscibile per una lacrima tatuata sotto l’occhio destro. I dettagli verranno forniti in mattinata dalla Procura.

sejdiraj

20150818-151659.jpg

20150818-151742.jpg

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE