Provincia

Trovato cadavere chiuso in un sacco e gettato dal ponte di Tuna FOTO

31 agosto 2016

IMG_1388 (21)-1000

Un cadavere chiuso in alcuni sacchi neri è stato ritrovato nel tardo pomeriggio di mercoledì 31 agosto sotto il ponte di Tuna, tra i comuni di Gazzola e Gossolengo. L’involucro si trovava nel greto del Trebbia, segnalarne la presenza è stato un passante che portava il cane a passeggio.

Dalle prime informazioni si tratterebbe di un uomo, vestito, legato mani e piedi. Il corpo è in avanzato stato di decomposizione e potrebbe essere morto da 4 o 5 giorni. Il cadavere sarebbe stato lanciato dal ponte, probabilmente di notte.

“Per ora abbiamo poche certezze, visto lo stato in cui si trova il corpo – ha affermato il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Corrado Scattaretico – quindi per formulare qualsiasi ipotesi dobbiamo attendere l’autopsia”. Sul posto un grande spiegamento di carabinieri di Piacenza, Rivergaro, Agazzano e di altre Stazioni, in loro supporto anche i vigili del fuoco e la polizia.

Intervista al comandante provinciale dei Carabinieri col. Corrado Scattaretico:

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Foto Gallery Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE