Piacenza

Quarto, l’impegno dei giovani per far rinascere la frazione piacentina

10 settembre 2016

IMG-20160909-WA0045

A Quarto, venti ragazzi giovanissimi, molti dei quali sedicenni, vogliono ridare vita alla frazione storicamente divisa tra i comuni di Piacenza, Gossolengo e Podenzano. Si sono uniti e hanno “ribaltato” i tradizionali programmi delle feste, alcune ormai neppure più organizzate, per rilanciare le occasioni di aggregazione giovanili del luogo: l’idea è nata nella parrocchia di San Savino, a Quarto, e si è allargata rapidamente.

Lo scorso fine settimana, il primo test, ottenuto il patrocinio del Comune di Gossolengo: pizza fritta, hamburger e patatine sono alcune delle proposte che hanno voluto i ragazzi, per attirare persone da tutta la provincia. Al posto dell’orchestra, sono state chiamate band giovanili. Ora si lavora già alla prossima iniziativa di quella che è destinata a diventare una baby Pro Loco di Quarto: “Quarto da tempo si sente abbandonato come frazione”, spiega Sabrina Dadati, tra gli adulti che hanno supportato e sostenuto il gruppo di ragazzi. “Non venivano neppure più organizzate le feste tradizionali. Così è nata l’idea di ripartire dal “basso”, dai nostri giovani e questi, ancora una volta, sono riusciti a stupirci in positivo”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE