Piacenza

Corteo Usb, cambia il percorso. Centro blindato, musei chiusi

17 settembre 2016

2016-09-17-PHOTO-00000010
Sarà un sabato pomeriggio blindato quello di oggi, sabato 17 settembre, per il centro storico a Piacenza. Alle 14 partirà dalla stazione il corteo organizzato dal sindacato Usb per ricordare Adb Elsalam Ahmed Eldane, il 53enne egiziano investito da un camion mercoledì sera davanti alla Gls di Montale. I partecipanti annunciati sono 1.500 e potrebbero arrivare anche dai centri sociali di Milano, Torino e Bologna. Un’ondata di persone che provoca apprensione per il rischio che tra i manifestanti si possano infiltrare frange di facinorosi in grado di provocare incidenti o tafferugli.

Il corteo partirà alle 14 da piazzale Marconi e procederà con il seguente tragitto, modificato rispetto a quello annunciato nella giornata di ieri: Viale Sant’Ambrogio, Piazzale Milano, Via Risorgimento, Via Cavour, Piazza Cavalli, Via Sant’Antonino, Via Pace, Piazza Duomo, Via Roma, Via Alberoni, Giardini Margherita.

Il Comune ha invitato i commercianti a proteggere i negozi abbassando le saracinesche e i residenti a non lasciare le auto in strada. Iren ha provveduto a rimuovere i cassonetti delle vie interessate. I commercianti che non hanno le saracinesche hanno manifestato molta preoccupazione per il timore di danni.

La polizia ferroviaria consiglia di evitare, se possibile, di viaggiare negli orari della manifestazione e invita a non parcheggiare le auto nella zona della stazione. A causa della manifestazione, oggi pomeriggio saranno chiusi al pubblico i Musei Civici di Palazzo Farnese, il Museo di Storia Naturale, la galleria Ricci Oddi, la biblioteca Passerini Landi. “La sicurezza ai nostri beni culturali innanzi tutto – commenta l’assessore alla Cultura Tiziana Albasi – questa decisione è stata assunta dalla Giunta per tutelare il nostro patrimonio. Ci scusiamo con eventuali potenziali visitatori ma l’azione preventiva ci induce ad assumere tale decisione”.

A causa della manifestazione sindacale è saltata la camminata organizzata nell’ambito della Festa della Famiglia che doveva partire alle 16.30 dal Facsal. Confermata la messa delle 18.30 in Duomo con il Vescovo di Fidenza Antonio Mazza e con le testimonianze degli sportivi per il Giubileo dello Sport.

Il sindaco Dosi e alcuni assessori della giunta hanno effettuato in mattinata un sopralluogo nella zona della stazione e sul percorso del corteo. Il Comune sta provvedendo alla rimozione di tutti gli oggetti che potrebbero essere utilizzati in modo improprio, come i cassonetti o le biciclette comunali disponibili in stazione. “Ai manifestanti – dichiara il sindaco Dosi – mi sento di dire che ė sempre legittimo protestare anche in modo caldo ma che lo si deve fare pacificamente”.

20160917_105514_resized

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE