Piacenza

Campagna pomodoro e uva, lavoro irregolare in un’azienda su tre

29 settembre 2016

LUN_0924

Almeno un terzo delle aziende piacentine è risultato irregolare nella raccolta del pomodoro e dell’uva. È il bilancio dei controlli effettuati quest’estate dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato sotto la regia della Direzione territoriale del lavoro. Tra agosto e settembre sono state controllate 32 aziende con 200 lavoratori interessati. Delle ditte, 12 erano irregolari e sono state inflitte sanzioni per 25mila euro.

Peculiare il caso di un’azienda della Valdarda: gli investigatori hanno scoperto una cooperativa di indiani che stava impiegando 7 lavoratori in nero su un totale di 13. Dei sette lavoratori in nero due erano con permesso di soggiorno scaduto e quattro in possesso di permesso di soggiorno per richiedenti asilo.

Disposti anche controlli nel mondo della logistica effettuati dai carabinieri dell’ispettorato del lavoro. Nel corso di un’ispezione sono stati scoperti 27 lavoratori in nero.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE