Frequente la Cattolica

Bando assistenza alunni disabili, il Tar respinge il ricorso della coop Ancora

19 novembre 2016

IMG_6077

Bando per l’assistenza scolastica per alunni disabili, il Tar di Parma respinge il ricorso fatto dalla coop bolognese Ancora che era risultata seconda classificata rispetto alla cordata tutta piacentina composta da Unicoop, Eureka e Aurora Domus. Tra la fine di agosto e l’inizio di settembre questo bando da 5 milioni di euro per i prossimi cinque anni scolastici – indetto dal Comune di Piacenza – aveva fatto molto discutere in città provocando vibranti polemiche per l’eccessivo ribasso (16,8%) che aveva attuato sulla base d’asta Ancora. “Come Confcooperative esprimiamo soddisfazione per la sentenza del Tar che ha inizialmente ritenuto infondato il ricorso contro il Comune di Piacenza e nei confronti di Unicoop, Eureka e Aurora Domus e quindi lo ha respinto, sottolineando quanto come associazione sosteniamo da tempo: chi opera nel settore va pagato correttamente”. Queste le parole con cui Nicoletta Corvi, direttore di Confcooperative, ha commentato la sentenza del Tar. “Per il movimento cooperativo – prosegue la Corvi – è una sentenza molto importante, chiarisce che oltre certi limiti non si può andare; non è possibile comprimere eccessivamente l’offerta, perché significa sacrificare il costo del lavoro degli operatori. Il messaggio del Tar è molto chiaro: non è possibile far pagare ai lavoratori l’eccesso di ribasso. Una situazione che come Confcooperative abbiamo affermato da mesi e che adesso viene riconosciuta anche dai giudici”.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE