Piacenza

Periferia est di Piacenza, il degrado abita qui. Viaggio sulle segnalazioni del lettori

27 dicembre 2016

degrado periferia est (2)

Cambiano le stagioni, finisce un anno, ma le cattive abitudini restano. Stiamo parlando del degrado che sistematicamente colpisce le zone periferiche della città, alimentato anche dal malcostume di lasciare spazzatura e rifiuti ai margini delle strade e nei piazzali. Le telecamere di Telelibertà sono andate nella zona est di Piacenza, quella che va dal Montale fino all’area industriale dell’Orsina, passando per le Mose.

Il desolante spettacolo è sempre lo stesso: sporcizia. Dalle inequivocabili tracce di una sessualità consumata nella fretta, a pagamento, e senza nemmeno il rispetto per il riposo eterno dei defunti, agli indizi di pasti momentanei e itineranti. Fino ad arrivare alla più inequivocabile propensione al disinteresse del bene comune, con l’abbandono di rifiuti di ogni genere: dalle classiche cartacce e bottiglie di birra ai copertoni, dal portafoglio abbandonato sui cavi elettrici di un lampione stradale a magliette e sedie rotte. E per finire un rimorchio incidentato, con il cassone aperto, deposito involontario di rifiuti alimentari.

Mancanza di senso civico, disinteresse, indifferenza, incuria. Sono tanti gli aggettivi che si possono usare in questi casi, segnalati praticamente ogni giorno dai lettori di Liberta.it. Un malcostume che, nonostante gli interventi occasionali delle istituzioni, è difficile vincere.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE