Val Tidone

Botti vietati ad Agazzano, multe fino a 500 euro. Cigalini: “Motivi ambientali e culturali”

28 dicembre 2016

Agazzano - municipio (2)-1000-1000

Ad Agazzano non si potranno più far scoppiare botti, petardi e fuochi d’artificio. L’amministrazione comunale ha emesso un’ordinanza con cui vieta da ora in avanti ai propri abitanti di far scoppiare qualsiasi tipo di botti o petardi a meno che non siano stati prima espressamente autorizzati dal comune. Il divieto è valido tutto l’anno. Chi non lo rispetta rischia multe da 25 a 500 euro. A far rispettare il divieto, e sanzionare i trasgressori, saranno gli agenti di polizia municipale, tutte le forze di polizia e gli agenti della vigilanza privata convenzionati con il comune per la sorveglianza dei luoghi pubblici.

Il sindaco Mattia Cigalini parla di motivi di sicurezza: troppi pericoli per chi li fa esplodere, per le persone e anche per gli animali. Ci sono inoltre motivi di carattere ambientali e anche culturale. “Non si tratta di una nostra tradizione ma di una pratica che abbiamo importato passivamente” dice il sindaco.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE