Il consorzio che gestisce l’asilo nido Farnesiana: “Mai nessuna segnalazione”

25 Maggio 2017

“Mai un’avvisaglia. Nessuna segnalazione”. E’ stato un vero e proprio terremoto quello che ha sconvolto il pomeriggio del Consorzio Farnesiana (costituito dalle cooperative sociali Coopselios , Unicoop e Orto Botanico), che gestisce l’asilo nido Farnesiana: due maestre di provata esperienza e grande affidabilità sono state arrestate con l’accusa di maltrattamenti sui bambini.

“Quanto accaduto – afferma il presidente del Consorzio Farnesiana, Ester Schiaffonati – è motivo per noi di fortissima preoccupazione. Non abbiamo raccolto fino ad oggi nessun segnale che potesse andare nella direzione di quanto accaduto. Anzi, occorre sottolineare che il servizio, attivo dal 2011, ha sempre raccolto la soddisfazione e l’adesione delle famiglie piacentine e dei bambini ospitati. Le cooperative che lo gestiscono hanno una consolidata reputazione nella comunità piacentina, gestendo numerosi servizi  alla persona e occupando centinaia di lavoratori. Per questa ragione – conclude – il Consorzio Farnesiana, insieme alle cooperative che lo costituiscono, è il primo e più interessato soggetto a far luce sulla vicenda perché la verità e le eventuali responsabilità emergano in totale chiarezza. A questo scopo ci dichiariamo a completa disposizione degli inquirenti”.

Nella giornata di venerdì 26 maggio è stata convocata l’assemblea dei genitori.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà