“L’ennesimo schiaffo a un bimbo ha fatto scattare il blitz”

27 Maggio 2017

Due mesi di indagini, fatte soprattutto di intercettazioni audio-video grazie alle apparecchiature tecnologico installate dai carabinieri lo scorso mese di aprile. Così si è sviluppata la vicenda che ha condotto all’arresto di due educatrici che prestavano servizio nell’ormai tristemente noto asilo nido della Farnesiana dove le due donne si sarebbero rese protagoniste di episodi di violenza fisica e verbale nei confronti dei piccoli della sezione.

Il blitz è scattato all’ora di pranzo di giovedì scorso: non era previsto, ma l’ultimo schiaffo sferrato su uno dei bambini avrebbe determinato l’improvvisa accelerata delle indagini.

“Quando siamo andate a prenderle pensavo di trovare due persone molto più spaventate di quanto non abbiano manifestato. Immaginavo scene di pianti e urla. Niente di tutto questo. Sono rimaste composte” ha detto Pietro Semeraro, vice comandante della stazione carabinieri Levante di Piacenza.

TUTTI I SERVIZI COMPLETI SU LIBERTÀ IN EDICOLA.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà