Borgonovo

Arrivano 15 minori stranieri: rivolta a Breno, ostruita la porta dell’ex scuola con enormi balle di fieno

24 agosto 2017

All’ex scuola di Borgonovo, in località Breno, arrivano 15 minori stranieri non accompagnati gestiti dalla cooperativa Ippogrifo e scoppia la protesta tanto che ieri sera, 23 agosto, una decina di persone, prima dell’arrivo dei ragazzi, ha spinto diverse balle di fieno, di grosse dimensioni, di fronte alla porta della struttura per ostruirne il passaggio. Sui muri dell’edificio sono anche comparse alcune scritte contro la collocazione dei minori disposta dalla Prefettura di Piacenza. Si è reso necessario l’intervento dei carabinieri che hanno disposto la rimozione del fieno con l’aiuto di un agricoltore munito di trattore. A quel punto i 15 ragazzi, tutti di origini africane fra i 13 e i 17 anni, sono riusciti ad entrare nella struttura. Con loro anche 6 educatori. La scuola era stata acquistata da privati e successivamente ristrutturata e affidata in gestione alla cooperativa Ippogrifo. Sono in corso le indagini per risalire agli autori delle scritte e a chi ha posizionato le balle di fieno. “La situazione sta peggiorando e i cittadini sono esasperati – ha spiegato il sindaco di Borgonovo Pietro Mazzocchi. Avevamo già accolto 26 profughi con l’arrivo di altre 15 persone siamo a quota 40 e anche la rete di volontariato sta cedendo”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE