Piacentino in manette

Schiaffi a una ragazza, botte a un cameriere e a un agente, anca rotta a un anziano: arrestato

16 settembre 2017

Aveva preso a schiaffi una ragazza diciannovenne al bar, picchiato un cameriere, aggredito un poliziotto mandandolo all’ospedale e provocato la frattura di un’anca ad un 90enne.
A distanza di tre mesi, però, il 34enne piacentino protagonista di tutti questi episodi è stato arrestato e messo ai domiciliari.

Lunga la scia di fatti che si era lasciato alle spalle risale a giugno: prima, all’esterno di un bar di Corso Vittorio Emanuele, a Piacenza, il piacentino aveva schiaffeggiato e poi afferrato per il collo una diciannovenne che si era rifiutata di bere qualcosa con lui, mandandola all’ospedale. La giovane era stata soccorsa da un cameriere che era stato a sua volta malmenato.
L’uomo era stato poi fermato dalla Volante di polizia non senza fatica: uno degli agenti era stato medicato con 6 giorni di prognosi. Qualche giorno dopo lo stesso 34enne, correndo sul Corso, aveva urtato un 90enne, che lo aveva quindi rimproverato. Il giovane era tornato indietro ed aveva spinto l’anziano, che cadendo aveva subito la frattura dell’anca.

Gli agenti della questura in queste settimane hanno sentito testimoni e visionato filmati delle videocamere della zona, ieri il tribunale, sulla scorta delle indagini, ha spiccato per il 34enne un ordine di custodia cautelare, con le accuse di lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale. Si trova agli arresti domiciliari.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE