Inchiesta sulla sicurezza

Le rastrelliere per le biciclette torneranno in piazzale Marconi

16 ottobre 2017

 

Le rastrelliere verranno ripristinate in piazzale Marconi. E’ una promessa che la nostra redazione è riuscita a strappare all’assessore alla mobilità del Comune di Piacenza Paolo Mancioppi dopo il reportage dedicato al parcheggio selvaggio delle bici di fronte alla stazione ferroviaria di Piacenza. Su quando e dove l’amministrazione “sta valutando”.

A scendere in campo per chiedere il reintegro delle rastrelliere che erano state tolte, prima in via provvisoria e poi definitiva, nel corso dell’ intervento di riqualificazione del piazzale, anche l’Associazione dei pendolari piacentini guidata da Ettore Fittavolini. “Ci sono sempre state poi, a seguito dei lavori, non sono state più ricollocate”, ha spiegato Fittavolini, che punta il dito “contro i 100mila euro di costi del deposito bici che l’amministrazione sostiene ogni anno”.

Intanto continua a creare dei mal di pancia l’assetto di piazzale Marconi. “E’ una soluzione che non accettiamo. Occorre trovare un modo per togliere il traffico da lì – ha aggiunto Fittavolini – la circolazione continua a peggiorare e anche la qualità dell’aria che respiriamo. Per non parlare dei continui cambi di programma. Metti e togli le parigine, cancella e ridisegna le strisce pedonali, apri e chiudi le scale mobili (costate 400mila euro)”, ha concluso.

La nostra inchiesta prosegue, se avete segnalazioni scrivete a [email protected] o [email protected].

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE