Ufficio statistica

Prezzi di frutta e verdura in aumento: crescono anche le bollette

31 ottobre 2017

Crollano le spese per istruzione e università, crescono invece i settori dei carburanti, dei combustibili e dei servizi culturali. Sono queste le novità per il mese di ottobre segnalate dall’Ufficio statistica del Comune di Piacenza: l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività ha registrato complessivamente una variazione pari all’1% su base tendenziale e un calo dello 0,2% su base congiunturale. Per la precisione a registrare un calo netto è il settore dell’istruzione con una diminuzione del 14,6% che, per quanto riguarda l’istruzione universitaria, addirittura sale al 39,3%.
Di contro invece a registrare un aumento è il settore dell’abitazione, dell’acqua, dell’energia elettrica e dei combustibili: per la precisione l’aumento è pari allo 0,6%, anche se è il gas a registrare la crescita più spinta con una percentuale di 2,5 punti, mentre il gasolio si attesta a un più 1,7% e i combustibili solidi a uno 0,9%, diversamente dall’energia elettrica che è calata dello 0,6%
.
Ad aumentare è anche il settore dei prodotti alimentari e delle bevande analcoliche con una variazione mensile dell’1,3%: in crescita in questo ambito sono i vegetali, la frutta, gli oli e i grassi, il caffè, e il cacao con un aumento compreso fra il 3 e il 3,8%.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE