Attesa da anni

Ex-Pertite, al via le indagini preliminari per escludere inquinanti nel terreno

20 febbraio 2018

 

Sono partite questa mattina, 20 febbraio, le analisi preliminari alla bonifica del terreno della ex-Pertite, per poter rendere la vasta area militare da 270mila metri quadrati tra via Emilia Pavese e via I Maggio,  utilizzabile ai fini civili.

Il Ministero della Difesa ne ha dato comunicazione agli enti interessati per invitarli a presenziare all’attività. All’incontro è intervenuto il direttore del Demanio Roberto Reggi. Il 7º Reggimento difesa NBC, reparto specializzato nella difesa nucleare, biologica e chimica dell’Esercito Italiano di stanza a Civitavecchia ha prelevato i campioni superficiali per una prima analisi in 20 stazioni di campionamento. Le operazioni dureranno due giorni e vengono realizzate per escludere la presenza di sostanze inquinanti nel terreno. I risultati saranno pronti tra un paio di mesi. In caso di positività si procederà con la caratterizzazione dell’area.

Le indagini vengono realizzate per verificare l’assenza di fonti di inquinamento, dunque, legate alle attività svolte nell’insediamento confermando l’impegno per una bonifica della Pertite di cui la Difesa si fa interamente carico anche a livello economico indipendentemente dal futuro utilizzo dell’area che la pianificazione urbanistica comunale destina a parco pubblico.

 

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE