Primo esperimento piacentino

Emporio solidale, partono i lavori; entro novembre l’inaugurazione. Toscani: “Aiuteremo le famiglie a uscire dalla povertà”

16 marzo 2018

Tutto pronto per la realizzazione del primo “Emporio solidale” di via I Maggio. La Fondazione di Piacenza e Vigevano ha affidato i lavori di riqualificazione che partiranno nel giro di pochi giorni, dopo le opere di risanamento dall’amianto. “Vogliamo che il supermercato solidale sia pronto e inaugurato entro novembre” – ha spiegato il presidente Massimo Toscani. L’associazione che lo gestirà è costituita da Svep, Auser, Croce Rossa, Caritas e Comune . “Gli enti che si occupano di welfare sul territorio hanno deciso di unire le forze per realizzare questo progetto” – ha aggiunto Toscani. L’investimento per la Fondazione, tra acquisto dell’immobile e ristrutturazione, si aggira attorno ai 3 milioni di euro. L’emporio si estenderà su 3mila metri quadrati, di cui la metà destinati alla vendita di cibo e al recupero mobili, e l’altra metà ai depositi, a cui si aggiunge una porzione residenziale non ancora ristrutturata.

“Siamo molto orgogliosi di questa iniziativa – ha spiegato Toscani – che non deve essere intesa come assistenza continua ma come sostegno alle famiglie in difficoltà in un’ottica di recupero e uscita dalla crisi. Proprio per questo motivo, all’interno della struttura, realizzeremo alcuni box dove le persone saranno aiutate a tornare alla normalità”.

L’Emporio, che sarà un distretto etico al servizio dei più poveri ha, tra i suoi obiettivi principali, la raccolta e la distribuzione di beni di prima necessità a persone in situazione di momentanea difficoltà economica e la promozione di iniziative volte a diffondere stili di vita e consumo sostenibili e a favorire la lotta allo spreco alimentare.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE