Tangenziale San Polo, si riaccende la speranza. Autovia Padana: “Opera pronta a primavera 2020”

30 Marzo 2018

“Confidiamo di completare l’opera nella primavera 2020”: parole di Claudio Vezzosi, amministratore delegato di Autovia Padana, la nuova concessionaria del tratto di tangenziale San Polo-San Giorgio, il cui cantiere è fermo dal 2011. Dal 1 marzo 2018 la nuova concessionaria, tramite la società Itinera (che ha realizzato, tra le altre, la Brebemi) ha avviato i lavori preliminari al proseguimento del cantiere. Il prossimo step è l’invio del progetto al Ministero dei trasporti che avrà 90 giorni per esprimersi. “Confidiamo di riprendere i lavori a fine estate e poi avremo due anni per la consegna dell’opera ma confidiamo di terminare in anticipo” ha aggiunto Vezzosi. Un sopralluogo è stato organizzato nella mattinata di venerdì 30 marzo alla presenza, tra gli altri, del parlamentare del Pd Paola De Micheli, del vicepresidente della Provincia Patrizia Calza e del sindaco di Podenzano Alessandro Piva. L’attività è ferma al 30%, per completare la strada di 8 chilometri a due corsie sono stati stanziati 13 milioni di euro. L’opera più imponente del progetto è il ponte sul Nure.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà