Cocaina, a Piacenza un “affare” che coinvolge due piacentini su cento. I prezzi, dall’ingrosso al dettaglio

06 Aprile 2018

Da Bogotà a Medellin, un chilo di foglie di coca costa meno di un euro. La criminalità organizzata, ‘ndrangheta in primis, la paga anche 1.200 euro al chilo, per poi rivenderla ai grossisti albanesi, nigeriani o americani a 30-35 mila euro al chilo. Al dettaglio, in ogni singola città del Nord Italia, soprattutto le metropoli, frutta centinaia di migliaia di euro. Piacenza, in mezzo tra Milano, Genova e Torino, è un affare da sempre. Gli otto arresti della squadra mobile di Piacenza della settimana scorsa, hanno riacceso i riflettori su un fenomeno che da noi coinvolge, secondo i dati de “La Ricerca”, due piacentini su cento.

I dettagli in edicola oggi, venerdì 6 aprile, con il quotidiano Libertà

© Copyright 2021 Editoriale Libertà