Rifugio Segadelli, in 5 mesi negati 250 accessi per carenza di posti

20 Giugno 2018

Quando si parla di clochard si tende a pensare che l’emergenza sia legata solo al gelo invernale. Non è così. L’allarme è costante perché i posti letto a Piacenza sono limitati e nel periodo estivo, tra metà luglio e fine agosto, restano soltanto quelli del rifugio Segadelli alla stazione cittadina. Ogni sera gli otto letti a disposizione vengono occupati da uomini senza fissa dimora. La struttura è gestita dalla Ronda della Carità che nei primi cinque mesi dell’anno ha dovuto negare temporaneamente l’accesso a 250 persone per carenza di posti.

In base agli ultimi dati Caritas i senzatetto nel Piacentino sarebbero tra i 400 e i 500, senza contare gli irregolari. Gli italiani hanno una media di 45 anni, gli stranieri sono più giovani. Vent’anni fa a frequentare la struttura erano tossicodipendenti, oggi ci sono i cosiddetti nuovi poveri, tra loro anche persone che hanno versato i contributi per decenni.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà