Frecciabianca

Sospensione treno Ancona-Milano, pendolari piacentini preoccupati

21 giugno 2018

L’Associazione Pendolari Piacenza, per bocca del neo-presidente Mauro Braghieri, esprime “forte preoccupazione” per la decisione di Trenitalia di sospendere, a partire a lunedì 18 giugno, la circolazione dei treni Freccia Bianca 8802 (treno da Ancona a Milano che passa a Piacenza alle 8:24) e 8829 (treno da Milano a Ancona che parte alle 19:35 da Milano e passa a Piacenza alle 20:20).
“Tale sospensione, che nel comunicato di Trenitalia è temporanea fino al 13 luglio – spiega – non fuga i dubbi dei pendolari per due motivi: innanzitutto le modalità di comunicazione non sono state affatto chiare (i tabelloni del nuovo orario, validi dal 10 giugno, esponevano ancora i treni in questione e il personale in stazione non era a conoscenza di alcuna variazione) e tempestive (molti pendolari hanno appreso la notizia solo lunedì mattina); inoltre da diversi organi di stampa, da circa 2 mesi, si sentiva paventare la soppressione dei due treni Freccia Bianca come definitiva e non provvisoria e motivata da tagli di costi da parte di Trenitalia”.
L’associazione chiede un intervento del Comune di Piacenza e della Regione Emilia-Romagna: “Per quanto i treni suddetti non siano oggetto del Contratto regionale di trasporto, sono in ogni caso utilizzati da molti pendolari di Piacenza, Parma e provincie limitrofe che per l’utilizzo di questi pagano un supplemento sul costo degli abbonamenti regionali mensili e annuali.

LA PRECISAZIONE DI TRENITALIA – Dalla scorsa domenica – e fino a venerdì 13 luglio – sono in vigore alcune modifiche di circolazione della coppia di Frecciabianca 8802 Ancona – Milano/ 8829 Milano-Ancona. In particolare, il Frecciabianca 8802 non circolerà fino al 22 giugno, dal 25 al 28 giugno, dal 2 al 5 luglio e nei giorni 10, 12 e 13 luglio, mentre il Frecciabianca 8829 non sarà effettuato fino al 21 giugno, dal 24 al 27 giugno, dall’1 al 4 luglio e nei giorni 9, 11 e 12 luglio. La variazione dell’offerta è necessaria per consentire interventi di manutenzione sulla linea Bologna – Rimini che, benché svolti in orario notturno, interferirebbero con la regolare circolazione di quei due treni, determinandone un eventuale arrivo a destinazione con un ritardo incompatibile con il servizio.
I sistemi di vendita sono stati da tempo aggiornati e non consentono l’acquisto dei biglietti nelle date sopra indicate. Nelle stazioni in cui non è stato possibile inserire queste modifiche nei quadri orario già affissi, sono state esposte specifiche locandine di avviso ai clienti.
Ci scusiamo con i nostri clienti per la temporanea variazione dell’offerta, rassicurandoli nel contempo della regolare ripresa del servizio per la metà del mese prossimo.

Locandina Trenitalia

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE