Tre indagati

Indagine sugli uffici comunali a Borgo Faxhall, nel mirino la valutazione degli immobili

27 ottobre 2018


Riguarderebbe la stima economica degli immobili di Borgo Faxhall oggetto di compravendita il centro delle inchieste della Procura della Repubblica di Piacenza e della Corte dei Conti che hanno messo nel mirino la pratica urbanistica licenziata dalla precedente amministrazione di Palazzo Mercanti. Nel 2016 la giunta decise di acquistare alcuni locali dalla vecchia proprietà per spostarci una parte degli uffici comunali.

Dagli inquirenti non trapela alcun dettaglio, l’unica novità al momento riguarda il nome dei tre indagati: l’ex assessore Silvio Bisotti e i dirigenti comunali Taziano Giannessi e Giovanni Carini.

Bisotti al quotidiano Libertà ha detto di essere “tranquillo e sereno dal punto di vista amministrativo, certo di aver fatto le cose a regola d’arte e nell’interesse della città, ma anche amareggiato e molto sorpreso dall’avviso di garanzia”.

Nessuna dichiarazione in questa fase arriva invece da parte dell’avvocato Franco Livera, nominato come difensore dal dirigente del servizio pianificazione urbanistica del Comune Taziano Giannessi (tra l’altro prossimo alla pensione). Mentre fino a ieri risultava che Giovanni Carini, dirigente del settore Opere pubbliche, non avesse ancora nominato il suo legale.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE