Borgonovo

Accoltellò il rivale albanese alla gola: 50enne italiano condannato a due anni

28 ottobre 2018

Un cinquantenne che vive a Borgonovo è stato condannato con rito abbreviato a due anni di reclusione, con la condizionale. Nel novembre 2017, in piazza De Cristoforis a Borgonovo, all’esterno di un bar, aveva accoltellato alla gola un albanese, trapassandogli collo e bocca con una lama da dodici centimetri.
Per l’italiano, di origini milanesi, l’accusa di tentato omicidio nel corso del processo è stata derubricata in lesioni volontarie. La vittima, 38 anni, ha subito danni permanenti per la coltellata infertagli.
Il processo si è celebrato davanti al giudice Luca Milani e al pubblico ministero Emilio Pisante, che al termine della requisitoria aveva chiesto per l’accusato tre anni e mezzo. L’avvocato Franco Livera, difensore dell’imputato, aveva chiesto il minimo della pena. A titolo di risarcimento il tribunale ha stabilito 8mila euro.
Albanese e milanese avevano avuto un diverbio per futili motivi ed era volato fra loro solo qualche spintone. Ma il milanese era corso a casa, aveva preso un coltello da cucina ed era tornato al bar per colpire il rivale.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE