Arrestati due corrieri della droga. Avevano un chilo e mezzo di stupefacenti

25 Febbraio 2019

E’ stato il fiuto del cane antidroga ad aver permesso ai militari della Guardia di Finanza di Piacenza di intercettare e fermare, nel sottopassaggio della stazione, due extracomunitari di origine senegalese provenienti da Milano e diretti a Parma. Uno dei due fermati, durante il controllo, ha consegnato solo qualche grammo di marijuana nascosto all’interno di un pacchetto di sigarette, ma l’insistenza della segnalazione del cane e il forte odore che proveniva dai bagagli dei due senegalesi, hanno spinto la pattuglia ad approfondire i controlli.

All’interno dei loro bagagli è stata trovata una rilevante quantità di sostanza stupefacente, hashish e marijuana, accuratamente sigillata in buste di plastica, per un totale di un chilo e mezzo di droga che avrebbe fruttato sul mercato circa 15mila euro. Da successivi accertamenti, uno dei due senegalesi è risultato sprovvisto di regolare permesso di soggiorno.

Arrestati in flagranza di reato per detenzione di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio, i due extracomunitari sono stati condannati ad un anno e sei mesi, ed è stata concessa loro la sospensione condizionale della pena e rimessi in libertà. Per il 28enne senegalese irregolare è stato anche emesso il provvedimento di espulsione, a seguito del quale gli è stato ordinato di lasciare il territorio dello Stato entro 7 giorni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà