Stalking, imputato risarcisce Telefono Rosa e la vittima ritira la querela

09 Marzo 2019

Un caso di stalking ha avuto un lieto fine proprio nel giorno della festa della donna. I fatti risalgono ad alcuni anni fa quando a causa di un litigio tra due uomini, uno di loro, un 54enne piacentino ha preso di mira la compagna dell’avversario con messaggi e telefonate di minacce e pedinamenti. La vittima, una piacentina trentenne, aveva sporto denuncia nei confronti dell’uomo che la perseguitava utilizzandola come tramite per arrivare al suo compagno. La donna, difesa dall’avvocato Mara Tutone, aveva chiesto che ogni eventuale risarcimento della vicenda giudiziaria venisse devoluto all’associazione Telefono Rosa che difende le vittime di violenza. L’accordo è stato trovato tra gli avvocati difensori e l’imputato sembra aver capito l’errore commesso tanto che la vittima, ieri mattina, venerdì 8 marzo, si è presentata all’udienza preliminare in tribunale per ritirare la querela.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà