Scatta fase di attenzione

Sospetto di dolo per un incendio a Parpanese: intervento dei vigili del fuoco

30 giugno 2019

Giornate di super lavoro per i vigili del fuoco piacentini che sono chiamati a più riprese a sedare roghi, in special modo di carattere boschivo o all’interno di campi agricoli. Le altissime temperature che stanno caratterizzando questi giorni favoriscono l’innesco di incendi come ovvio e sono stati diversi gli sos lanciati alle caserme del nostro territorio.

L’ultima però, registratasi nella zona di Parpanese, nel comune di Castel San Giovanni, ha destato parecchi sospetti e potrebbe essere stato di natura dolosa. Ad andare in fiamme una porzione di terreno agricolo coltivato a frumento, ormai pronto per la trebbiatura. Solo il tempestivo intervento dei pompieri ha scongiurato danni gravi, sono in corso gli accertamenti per risalire all’autore del gesto sconsiderato.

Nel frattempo, Scatta da lunedì 1° luglio in tutta la Regione Emilia Romagna la fase di attenzione per gli incendi nei boschi, che in base all’eventuale peggioramento delle condizioni metereologiche, potrebbe trasformarsi – in accordo con le istituzioni interessate e il volontariato – in “stato di grave pericolosità” con divieto assoluto di accendere fuochi o strumenti che producano fiamme, e sanzioni a carico dei trasgressori aumentate.

I numeri gratuiti da contattare per segnalare gli incendi sono il 115 (pronto intervento del dipartimento dei Vigili del fuoco, del Soccorso pubblico e della Difesa civile) e il 1515 (pronto intervento dei Carabinieri forestale).

Dal 1° luglio prenderanno il via anche le attività pianificate del volontariato – avvistamenti mobili e fissi -, a supporto delle unità dei Vigili del fuoco e dei Carabinieri forestale, che a loro volta innalzeranno il livello di controllo del territorio per la prevenzione e la repressione delle azioni illecite.

I servizi territoriali dell’Agenzia regionale di Protezione civile saranno impegnati anche nell’attività verso Comuni e Unioni dei Comuni, di divulgazione delle opportune azioni di prevenzione e informazione sui fattori di rischio per incendi boschivi, il che potrà avvenire anche mediante interventi mirati alla salvaguardia del patrimonio boschivo e alla manutenzione delle aree limitrofe.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE