Dopo la diffida del Comune

L’Altro Village: “Alla prossima apertura attiveremo i lampioni”

5 settembre 2019

“In occasione della prossima apertura del locale, ci attiveremo per ottenere l’accensione dei lampioni“. Ad assicurarlo è la società Marameo srl, gestrice dell’Altro Village, che è intervenuta riguardo la tematica dell’illuminazione lungo la Statale 45 in prossimità della discoteca. “Marameo srl, per quanto di sua competenza, ha sempre ottemperato a tutte le prescrizioni ricevute dagli organi preposti, come testimoniato anche dall’assenza di provvedimenti sanzionatori adottati nei suoi confronti da parte degli Organi deputati all’attività di controllo. Quanto, in particolare, alla tematica dell’accensione dei lampioni posti sul lato opposto della SS 45, in corrispondenza degli accessi alle attività di ristorazione riferibili alla famiglia Gazzola, rileva come essi vennero collocati all’incirca nell’anno 2010 in funzione di problematiche di attraversamento della strada rilevate in occasione dell’apertura del differente locale denominato Mill Village, anch’esso oggi riferibile alla società Marameo s.r.l. ma, come noto, volutamente mantenuto inattivo da un biennio proprio a causa della scarsità dei posteggi disponibili”.

La nota dell’Altro Village prosegue così: “L’illuminazione di un tratto di strada pubblica, caratterizzato dalla presenza di plurimi esercizi commerciali, non può e non deve, a parere di Marameo srl, essere posto a carico di un unico soggetto privato, a maggior ragione considerando che l’apertura del locale l’Altro Village avviene in un numero limitato di serate. Considerate le circostanze del caso concreto, l’unico verificatosi nel corso di numerosi anni di presenza in loco di pubblici esercizi, appare erroneo e strumentale effettuare un qualsivoglia collegamento tra il tragico evento del 30 giugno scorso e il locale l’Altro Village. Considerate comunque prioritarie le esigenze di sicurezza dei propri avventori, in un’ottica di massima collaborazione con tutte le autorità competenti e anche a prescindere dalla diffida alla quale ha fatto riferimento il sindaco, alla quale sarà riservata scrupolosa osservanza, comunica che in occasione della prossima apertura del locale si attiverà per ottenere l’attivazione dei punti illuminanti posti sull’altro fronte della strada, in attesa che possa essere completato l’iter per la collocazione e l’attivazione di nuovi punti luce di esclusiva pertinenza del locale”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE