Sebastiani ancora in fuga

Tredicesimo giorno dalla scomparsa di Elisa e Massimo. Intervengono i carabinieri esperti nella ricerca nei boschi

7 settembre 2019

Sono passati ormai tredici giorni dalla scomparsa di Massimo Sebastiani e di Elisa Pomarelli, spariti nel nulla domenica 25 agosto, e le indagini hanno preso ieri, venerdì 6 settembre, una nuova direzione. Le ricerche da parte delle associazioni di volontariato – che per dodici giorni hanno perlustrato i territori dei comuni di Gropparello, Morfasso, Lugagnano e Carpaneto alla ricerca di nascondigli in cui potrebbe essere la 28enne di Borgotrebbia, o dove potrebbe cercare rifugio il 45enne indagato per omicidio e occultamento di cadavere – sono state sospese. Saranno ora intensificate le attività di polizia giudiziaria e sono in arrivo specialisti dell’Arma dei carabinieri per ricerche specifiche.

Lo ha dichiarato al termine del vertice di ieri, 6 settembre, il prefetto Maurizio Falco. Le aree oggetto di ricerche sono quelle localizzate tra i comuni di Lugagnano, Morfasso e Gropparello. L’ipotesi è dunque che Massimo Sebastiani possa essere ancora in fuga.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE