Con gli alpini

Musica e gnocco fritto. E’ “September fest” al centro diurno della Besurica

21 settembre 2019

Tra gnocco fritto, birra e musica, la quarta edizione del “September fest” alla Besurica si è riconfermata un successo. Venerdì 21 settembre, nel pomeriggio, all’esterno del centro diurno per anziani gestito da Unicoop, circa cinquanta persone hanno cantato e mangiato per l’intero pomeriggio. L’evento, ispirato per scherzo all’Oktoberfest di Monaco di Baviera, ha visto la partecipazione dei “nonni” e delle “nonne” della struttura, famigliari e bambini della scuola materna del quartiere.

Gli alpini del gruppo di Borgonovo si sono schierati alla friggitrice per preparare il gnocco fritto per tutti i presenti: le penne nere Piero Bosini, Dante Bollati e Giorgio Braghè, così, hanno garantito un sostegno volontario di fondamentale importanza per la buona riuscita della manifestazione. In sottofondo, il musicista Daniele Trinciavelli ha allietato il clima con le canzoni italiane e straniere più conosciute. E in pista, in men che non si dica, gli anziani più arzilli hanno iniziato a ballare insieme agli operatori di Unicoop.

“Il “September fest”, a modo suo, promuove una vecchiaia attiva e innovativa – ha spiegato l’animatrice sociale Isabella Bernazzani -. Le iniziative come queste favoriscono la socializzazione, migliorano le relazioni e aumentano il senso di comunità. E la forma dell’associazionismo è determinante per organizzare queste feste, perché ci permette di coltivare collaborazioni non solo con enti scolastici pubblici o privati ma anche con i singoli cittadini”. Al “September fest”, inoltre, hanno preso parte gli ospiti del centro diurno Unicoop del Facsal e dei Centri socio riabilitativi residenziali per disabili.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE