Piacenza-Padova del 2010

Signori rinuncia alla prescrizione nel processo sul calcioscommesse

25 settembre 2019

Anche questa volta Beppe Signori rinuncia alla prescrizione e confida che dal tribunale di Piacenza, dove ieri era presente al banco degli imputati, possa uscire con un’assoluzione dalla vicenda giudiziaria legata al mondo del calcioscommesse.

L’ex giocatore del Piacenza, ma anche di Foggia, Lazio e Bologna, è accusato di aver truccato il risultato della gara tra Piacenza e Padova, risalente al 2 ottobre 2010.

Signori, che fu radiato da ogni categoria dalla giustizia sportiva, è stato invece scagionato fino ad ora dalla giustizia ordinaria e, anche di fronte ai giudici di Modena, lo scorso anno scelse di rinunciare all’istituto della prescrizione.

Oggi 51enne, Signori trascorse due settimane ai domiciliari nel 2011. Per la gara tra i biancorossi e il Padova è accusato di aver aggiustato il risultato attraverso finanziamenti provenienti da un gruppo definito dei “singaporiani”. Signori è difeso dall’avvocato Patrizia Brandi del foro di Bologna.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE